Una tavola veloce e sana

da | 23 Nov, 2020 | Alimentazione

Il poco tempo a disposizione è spesso la scusa per non organizzare una cucina sana e gustosa. Bastano però poche  regole di organizzazione e qualche trucco da applicare nelle ricette per ottenere il risultato desiderato

Cercate un momento durante la giornata o la settimana per realizzare delle preparazioni di base. Otterrete così una riserva pronta da conservare in frigorifero.

I cereali
I cereali sono proprio quelli che fanno al caso nostro. Il chicco intero del cereale ha un valore nutrizionale maggiore rispetto alla pasta tradizionale e un’energia ben diversa. Inoltre, è bene variare il tipo di cereale consumato, sia per l’apporto diverso di nutrienti, sia per prevenire allergie e intolleranze, sempre più diffuse. Per fortuna, i chicchi di orzo, farro, riso, miglio -integrali e meglio se biologici – si possono cuocere in una certa quantità e conservare nel frigorifero in contenitori ermetici. Che utilizzeremo in seguito per zuppe o piatti asciutti, accompagnandoli con verdure e condimenti.

I legumi
Sono di grande valore nutrizionale e molto sani. È vero, se secchi richiedono ammollo e a volte lunghi tempi di cottura. Ma se li prepariamo in un momento libero, per esempio la sera o nel fine settimana, li conserviamo poi in frigorifero e possiamo  impiegarli in numerose ricette.

Le insalate
Nel clima super fast in cui viviamo, rischiano di essere consumate in modo distratto e poco stuzzicante. Peggio ancora, si scelgono prodotti già imbustati e lavati che perdono molti dei valori nutrizionali oltre che fare un danno
all’ambiente. Possiamo invece acquistare insalate sfuse, fresche, una sola volta a settimana. Non sarà troppo complicato riuscire ad avere a disposizione vari ortaggi e verdure, sempre sufficientemente freschi. Le   mondiamo e laviamo appena comprate, e dopo averle asciugate bene, le conserviamo in modo opportuno: avvolte in un telo e infilate in un sacchetto di plastica lasciato però aperto. In questo modo “respirano” e si evita che marciscano o si asciughino troppo nel frigorifero.

Le verdure cotte
Le verdure cotte (eccezione fanno per esempio le patate, da consumarsi entro le 24 ore) si conservano bene in frigorifero per qualche giorno, purché riposte in contenitori chiusi ermeticamente. Si possono utilizzare di volta in volta in modi diversi, per preparare veloci zuppe, per condire cereali, o come contorno. Se temete di non consumare in tempi brevi quanto preparato, potete anche riporlo nel congelatore.

I condimenti
Molte ricette a base di salse e sughi possono richiedere tempo per la preparazione. Anche in questo caso il segreto è farsene una scorta per ricorrere a questi prodotti durante la settimana, magari aggiungendo una piccola variante di volta in volta; bastano qualche cappero, oliva o seme oleoso per dare quel qualcosa in più.

La frutta secca e oleaginosa.
Pratiche e nutrienti, fatene sempre una scorta: uvetta, albicocche, prugne, noci, mandorle, nocciole, ecc. Diventeranno il nostro spuntino sano, nutriente.

Articoli recenti

Zucchero giù

Zucchero giù

L’obesità infantile preoccupa in quanto i bambini obesi hanno maggiori possibilità di divenire adulti obesi e, di conseguenza, di avere un maggior rischio di sviluppare una serie di condizioni patologiche. L’obesità, infatti, è un fattore di rischio di diverse patologie

Coronavirus: mangia sano muoviti e medita

Coronavirus: mangia sano muoviti e medita

Fin dai tempi di Pasteur sappiamo che le malattie infettive dipendono dal contatto con il microbo o il virus. Ma anche dal terreno che coltiviamo dentro di noi attraverso tre vie, quella del cibo, del movimento e della meditazione, che servono per fortificarci

Integratori. Sono utili davvero?

Integratori. Sono utili davvero?

Integratori, perché è una moda inutile e potenzialmente pericolosa. Gli italiani ne abusano, ma ecco cosa dovrebbero fare davvero. Cresce il fatturato di prodotti a base di vitamine e oligoelementi. Ma il risultato, spesso, non è quello sperato.

Postura davanti al pc. Gli errori da evitare

Postura davanti al pc. Gli errori da evitare

Rispetto al passato stiamo ormai molto a lungo davanti a uno schermo per lavoro o tempo libero. Una situazione che è fonte di dolori, soprattutto al collo e alla schiena. Come possiamo intervenire per ridurre questi disagi

Archivi

Categorie

Iscriviti

Iscrivendoti alla newsletter potrai accedere gratuitamente agli articoli bloccati ed essere sempre aggiornato con i nostri consigli per uno stile di vita sano e sostenibile.

Share This