Consigli contro il diabete

da | 21 Apr, 2021 | Medicina

Volete tenere lontano il diabete?

La prima regola d’oro contro il diabete è  una dieta sostanzialmente vegetariana, basata sull’abbondanza dei vegetali freschi, sui legumi e sui cereali integrali, ricchi di fibre e di altri nutrienti protettivi. Questo tipo di alimentazione è molto efficace nella prevenzione della malattia diabetica.
È particolarmente importante ridurre (o eliminare del tutto) il consumo di proteine e di grassi animali (carne, uova, latte e formaggi) perché questi nutrienti aggravano nel loro insieme tutti i disturbi del metabolismo.
Tra le regole d’oro contro il diabete della  c’ è l’attività fisica (con un minimo di 20-30 minuti al giorno) che, se praticata con costanza ed entusiasmo, produce infallibilmente ottimi risultati.

 

Attenzione ai succhi di frutta….

Un’altra regola d’oro contro il diabete è il consumo in abbondanza  di verdure e insalate crude e frutta fresca,  limitando i succhi di frutta.
È il consiglio che arriva da uno studio apparso sulla rivista Diabetes Care.I ricercatori della Tulane University School di New Orleans, hanno tenuto sotto osservazione oltre 71 mila infermiere per un periodo di 18 anni.
Analizzando le abitudini alimentari delle 4.529 pazienti che in questo arco di tempo hanno sviluppato la malattia diabetica, si è scoperto che quelle che consumavano regolarmente almeno tre porzioni di frutta fresca al giorno, vedevano ridurre il rischio di diabete del 18 per cento. Mentre coloro che consumavano anche un solo succo di frutta al giorno facevano aumentare il rischio del 18 per cento.

 

….zuccheri assorbiti troppo velocemente

I ricercatori affermano: «Si tratta di prodotti molto ricchi di zuccheri e consumati in forma liquida, quindi assorbiti velocemente. Occorre dunque molta cautela nel consumare questo tipo di succhi».
Capita spesso che la separazione delle diverse componenti di un alimento naturale ci dia prodotti squilibrati dal punto di vista nutrizionale e il cui consumo frequente può causare disturbi, ma anche vere e proprie patologie.
Vale per i cereali integrali da un lato e le farine raffinate dall’altro, per il sale marino lavato e per quello integrale.
È così, evidentemente, anche per alimenti che spesso consideriamo «salutari», come i succhi di frutta.

Altri studi dimostrano che, per ridurre il rischio di obesità, sia preferibile che i bambini consumino frutta e non succhi di frutta. Certo, non tutti sono uguali. Ci sono quelli addizionati con dolcificanti (da scartare) e quelli al naturale, ricavati da frutta biologica (da preferire).
In ogni caso con molta moderazione. E senza la pretesa che una bibita fresca possa sostituire in toto una buona porzione di frutta cruda.

Zuccheri: regole d'oro contro il diabete

Regole d’oro contro il diabete

Ecco in sintesi alcuni suggerimenti appropriati per la riduzione del rischio di diabete.

  1. Limitate il consumo di grassi saturi. Negli alimenti di origine animale, costituiscono una quota rilevante dei grassi totali.
  2. Evitate di consumare alimenti contenenti grassi idrogenati (margarine, biscotti e molti altri prodotti da forno), che fanno aumentare il rischio di malattia cardiovascolare e di diabete.
  3. Adottate preferibilmente una dieta vegana (senza alimenti di origine animale, escludendo quindi anche uova e latticini). In ogni caso, limitate fortemente (non più di una volta alla settimana) il consumo di carne, latte e derivati, uova.
  4. Orientatevi decisamente verso il consumo di cereali integrali (pasta, avena, segale, orzo, pane, ecc.) e di legumi, ricchi di fibre, che apportano grassi insaturi. Al contrario, fate diventare occasionale il consumo di carboidrati raffinati (riso bianco, pane con farine tipo 00, biscotti, fette biscottate, ecc.) provvisti di un indice glicemico elevato.
  5. Aumentate comunque la frequenza e la quantità di attività fisica.

Per approfondire il tema degli zuccheri leggi anche Gli alimenti senza zuccheri aggiunti non hanno zuccheri?


 

 

Articoli recenti

Barbabietole rosse con crudità

Barbabietole rosse con crudità

Preparate una salsa stemperando lo yogurt con l’aceto, il sale aromatico e l’aglio.
Lavate le verdure e tagliatele.
Mettete qualche goccia di limone sulle carote perché non anneriscano.
Togliete la buccia alle barbabietole; tagliate una fetta superiore.

Il tesoro delle api

Il tesoro delle api

Troppo spesso sui giornali generalisti campeggiano strilli tipo: “È imperativo promuovere la qualità dei prodotti apistici e contrastare l’importazione di miele sintetico dalla Cina”. “Il miele è un prodotto taroccato”. “Il miele è pieno di antibiotici”. Notizie che stanno arrecando danno all’immagine del miele e dei prodotti dell’alveare.

Liberarsi dal fumo

Liberarsi dal fumo

I dati non sono rassicuranti. Ogni anno, 80mila fumatori italiani muoiono con 10-12 anni di anti- cipo rispetto a chi non fuma. Un’ecatombe. O forse un olocausto dorato come ebbe a definirlo Robert Proctor, dove c’è chi muore con atroci sofferenze e c’è chi si arricchisce con le loro morti.

Polmoni al centro

Polmoni al centro

Negli ultimi dieci anni il fumo ha causato più morti di quelli che l’Italia ha avuto nella Prima guerra mondiale. Dal momento che muoiono ogni anno tra le 70 e le 80mila persone per questo motivo. Questi numeri, che la comunità scientifica mette a disposizione, dovrebbero aver modificato da tempo comportamenti e politiche sanitarie.

Share This