La vitamina C non cura il Covid-19

da | 4 Mag, 2021 | Contrasto Fake News

Non si contano le bufale in Rete per debellare il coronavirus. Tra le tante, quella della vitamina C per tutti come probabile “scudo” contro il Covid-19. E la mania si sparge a macchia d’olio, coinvolgendo così bambini, adulti e soprattutto anziani.

Su WhatsApp arriva un audio in cui si afferma che “La vitamina C ha incredibili effetti positivi sui pazienti che sono stati infettati dal coronavirus, che lo stanno impiegando come terapia e che la risposta dei pazienti è più che soddisfacente”.
La voce dell’audio cita addirittura 3 ospedali lombardi dove starebbero conducendo la sperimentazione: il San Gerardo di Monza, il Policlinico e il Sacco di Milano.

A questo punto, inevitabile la smentita dalla scienza: “Nessuna vitamina C, nessuna terapia con integratori. In questo momento non esiste una profilassi efficace per il coronavirus”, ha dichiarato nelle scorse settimane Andrea Gori, direttore malattie infettive del Policlinico di Milano. Quindi, la vitamina C non cura il Covid-19!

Per altre notizie come questa  clicca qui Antibufale

Articoli recenti

Le sfide si vincono accettando i limiti

Le sfide si vincono accettando i limiti

Ibrahim Hamato, Nick Vujicic, Alex Zanardi. Tre nomi che testimoniano come non ci siano difficoltà che possano limitare, se le si vogliono superare. Spesso però ci si arrende troppo in fretta, demotivandoci e trovando scuse. Sappiate però che lamentarsi può essere molto pericoloso per il benessere psicologico.

Coraggiosi si diventa. Sviluppando il cuore

Coraggiosi si diventa. Sviluppando il cuore

Il coraggio dialoga sempre con la paura, la riconosce, gli da un nome ma l’affronta. Nasce dalla nostra motivazione e coscienza: senza valori, meta, identità, svilupparlo sarà molto difficile.

Ristrutturo casa e curo l’ambiente

Ristrutturo casa e curo l’ambiente

La casa è purtroppo ancora il regno degli sprechi. Grazie a una nuova coscienza ecologica e agli incentivi fiscali aumentano le opportunità di rinnovare le abitazioni. Con un occhio al risparmio dei consumi e alla qualità dei materiali. Sempre più compatibili con la salute globale

Diabete, un killer silenzioso

Diabete, un killer silenzioso

Ci sono altre priorità sanitarie che la pandemia ha messo in secondo piano
Quali sono i rischi maggiori che corrono i diabetic. In che modo la prevenzione e il rafforzamento della Telemedicina possono ridurre l’impatto della patologia.

Iscriviti

Iscrivendoti alla newsletter potrai accedere gratuitamente agli articoli bloccati ed essere sempre aggiornato con i nostri consigli per uno stile di vita sano e sostenibile.

Share This