Crumble di nocciole e mele

da | 29 Feb, 2020 | Ricette

Dosi

Per 4 persone

Preparazione

45 minuti

Difficoltà

Facile

Cottura

30 minuti

Ingredienti

  • 100 g di nocciole
  • 4 mele
  • 100 g di farina tipo 2 oppure di fiocchi d’avena
  • 60 g di malto di riso
  • mezzo bicchiere di olio extravergine d’oliva o di girasole spremuto a freddo
  • cannella
  • un pizzico di sale

Procedimento

Mescolate in una ciotola l’olio, la farina,  il malto, un cucchiaino di cannella, le nocciole tostate e tritate e il sale. Se l’impasto fosse troppo asciutto, ammorbiditelo con un cucchiaio di succo di mela. Coprite con carta da forno una teglia e stendetevi metà del composto. Sbucciate e tagliate a fettine sottili le mele, adagiatele nella teglia e ricopritele con la parte restante dell’impasto. Infornate per mezz’ora a 200ºC. Consumatelo tiepido.
Se preferite le mono porzioni potete utilizzare delle cocotte (come da foto).

 

Articoli recenti

Consumo di avocado e grasso addominale

Consumo di avocado e grasso addominale

Secondo un nuovo studio, il consumo giornaliero di avocado riduce leggermente il colesterolo. Ma non ha alcun effetto sul grasso addominale, sul grasso del fegato o sulla circonferenza della vita nelle persone con sovrappeso o obesità.

Consumo di latte e cancro alla prostata

Consumo di latte e cancro alla prostata

Secondo un nuovo studio condotto dai ricercatori della Loma Linda University Health, gli uomini con un’assunzione maggiore di latticini, in particolare di latte, corrono un rischio significativamente maggiore di cancro alla prostata rispetto agli uomini con un’assunzione inferiore. Lo studio non ha trovato tali associazioni tra l’aumento del rischio di cancro alla prostata e l’assunzione di calcio non caseario

Vegani e biomarcatori per difendersi dalle malattie

Vegani e biomarcatori per difendersi dalle malattie

I vegani, rispetto ai non vegetariani, mostrano differenze significative nei loro profili metabolici. Tali differenze possono aiutare a spiegare il loro minor rischio di malattie croniche.Lo dimostra  un recente studio condotto dai ricercatori della Loma Linda University, del Brigham and Women’s Hospital e della Fred Hutchinson Cancer Research Center. 

Share This