Vino che fa dimagrire?

da | 19 Lug, 2021 | Contrasto Fake News

di Giuliana Lomazzi

La lista di benefici attribuita al vino, soprattutto quello rosso, è piuttosto lunga. E dato che i vecchi miti sono duri a morire, ogni tanto qualcuno ricompare: è il caso del suo presunto effetto dimagrante.

Gli studi in questione sono vecchiotti, ma tant’è, i loro risultati appaiono come incantevoli sirene per chi vuole dimagrire senza faticare, addirittura concedendosi libagioni! Il primo1, eseguito su topi, ha esaminato la capacità del resveratrolo di favorire la trasformazione del grasso bianco, più ostinato da eliminare, in grasso bruno. Il secondo2 è stato invece condotto su quasi 20mila donne per un lungo periodo. Su queste basi, poco tempo fa, sul web sono comparsi titoli che promuovevano il consumo moderato di vino rosso, soprattutto prima di coricarsi, a scopo di dimagrimento.

In questi casi i problemi principali sono due: da una parte le ricerche che fanno poca chiarezza sulla metodologia usata, non dicendo per esempio se i partecipanti facevano attività fisica, cosa mangiavano, ecc.; dall’altra le conclusioni affrettate cui arrivano i “non addetti ai lavori”. Se in uno studio è stato usato resveratrolo, non è lo stesso dire che il vino rosso ha determinati effetti perché lo contiene!

 

I conti non tornano…

L’alcol è una sostanza calorica che ha 7 calorie per grammo, esordisce Emanuele Scafato, medico, gastroenterologo, epidemiologo, direttore del centro Oms per la ricerca sull’alcol e già presidente della Società di alcologia italiana. “Un bicchiere di vino o di birra contiene in media 12 g di alcol, cioè 200 calorie. Due bicchieri al giorno sono 400 calorie, in un mese 7.000. Calorie extra, che non si ha la consapevolezza di assumere“.

Non solo: si tratta anche di calorie “vuote”, prive di nutrienti importanti (grassi, carboidrati, proteine, minerali, ecc.), assunte senza accorgersene. “Un bicchiere di birra equivale a una fetta di pizza, uno di vino a dieci zollette di zucchero”. Si fa presto a far salire l’ago della bilancia. “Secondo il Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), senza quei due bicchieri di alcol si potrebbero evitare 9 kg di sovrappeso all’anno“, spiega l’esperto. Altro che dimagrimento!

Come se non bastasse, “bere” spinge anche a mangiare di più. “Le molecole di alcol etilico influenzano sostanze come la grelina, coinvolte nei meccanismi di controllo del senso di sazietà”, avverte Scafato. Risultato? Un maggior desiderio di consumare carboidrati – snack, panini, pasta, pizza… –  non sempre di qualità. Tutto ciò è dimostrato da un’ampia letteratura scientifica.

Scopri altri miti da sfatare sul dimagrimento “facile”.
Leggi anche

Acqua e limone fanno dimagrire?
Il bicarbonato fa dimagrire?

 

Il gioco non vale la candela!

Se anche fosse vero che il vino rosso fa dimagrire, il gioco non varrebbe comunque la candela. Al netto di vantaggi o benefici che chiunque e a qualunque titolo possa anche correttamente riportare, l’alcol non giova mai alla salute: al suo consumo sono correlate 200 patologie e 12 tipi di cancro. L’Oms lo dichiara infatti cancerogeno oltre che tossico”.

Ed è ancora più nocivo per i giovani sotto i 21 anni, avverte lo specialista, perché viene metabolizzato male e può perfino interferire con lo sviluppo cerebrale, causando danni al cervello. Ci sono altre categorie a rischio, come le donne incinte e gli over 65. Ma anche per chi non ha problemi di salute, “Il messaggio è ‘meno è meglio‘, non esiste il rischio zero. Per prevenire il cancro non bere è la scelta migliore“.

1. Songbo Wang, Xingwei Liang, Qiyuan Yang et al. “Resveratrol induces brown-like adipocyte formation in white fat through activation of AMP-activated protein kinase (AMPK)” Int J Obes (Lond). 2015 Jun; 39(6): 967–976.

2. Lu Wang, I-Min Lee et al. “Alcohol Consumption, Weight Gain, and Risk of Becoming Overweight in Middle-aged and Older Women” Arch Intern Med. 2010;170(5):453-461.

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche

Acqua e limone fanno dimagrire?
Il bicarbonato fa dimagrire?
Per dimagrire basta saltare i pasti?

Articoli recenti

Muoversi di più. Una potente medicina

Muoversi di più. Una potente medicina

«Il movimento, qualsiasi tipo di attività si scelga, è una medicina-farmaco incredibile e del tutto naturale. In più, se vengono messi a confronto medicinali ed esercizio si potrà osservare che riescono ad assicurare gli stessi risultati, ci si ammala di meno e camminare è l’approccio più efficace per cominciare»,

Tra evidenze scientifiche e miti

Tra evidenze scientifiche e miti

Dagli inizi degli anni ‘70, la comunità internazionale si è data invece un metodo per stabilire quanto una scoperta sia o meno attendibile, quale importanza gli si possa attribuire. Insomma, un sistema per “pesare” le evidenze scientifiche. Oggi il metodo è accettato universalmente e tende a valutare i fatti e non le opinioni.

Mi metto a correre

Mi metto a correre

Praticare un’attività fisica di movimento è sicuramente fonte di benefici per tutto l’organismo. Cosa preferiscono gli italianiCircolano falsi miti su presunti rischi: ecco cosa dimostra la ricerca. Correre vuol dire imparare ad ascoltarsi, aumentando la consapevolezza sulle proprie condizioni fisiche.

Intuizione o sesto senso?

Intuizione o sesto senso?

Quante volte «sentiamo» che qualcosa, a naso, non ci convince? Oppure troviamo quasi inconsapevolmente la soluzione giusta per un problema che ci assilla? La saggezza popolare parla di sesto senso, la scienza più semplicemente di intuizione.

Iscriviti

Iscrivendoti alla newsletter potrai accedere gratuitamente agli articoli bloccati ed essere sempre aggiornato con i nostri consigli per uno stile di vita sano e sostenibile.

Share This