Ricette per mangiare fuori, e sano

da | 19 Gen, 2016 | Alimentazione

Chi per lavoro è costretto a pranzare in mensa o al ristorante, non sempre trova un’offerta adeguata.
L’alternativa? Prepararsi pratici menù personali. Ecco alcune idee a base di ingredienti semplici e salutari..

Sono circa 12 milioni gli italiani che pranzano regolarmente fuori casa, ma purtroppo le scelte alimentari ruotano intorno a mense, ristoranti (i cui utenti sono in calo a causa della crisi) e bar che non sempre offrono alimenti particolarmente digeribili: acqua minerale e panino è la combinazione preferita dagli italiani in pausa pranzo.

In questo articolo vi proponiamo alcune ricette per chi cerca alternative più digeribili, salutari e perchè no, anche più leggere per il portafoglio.
Non vi servono accessori particolari, (giusto un contenitore ermetico o, per i più esigenti un thermos portavivande che manterrà in caldo il vostro pasto) ma semplicemente una minima organizzazione (prima di tutto negli acquisti) e qualche minuto dedicato.

L’insalatona

  • In un contenitore ermetico mettete qualche foglia di lattuga e di radicchio e altre verdure che vi piacciono.
  • Aggiungete una manciata di noci sgusciate (vanno bene anche mandorle, nocciole, semi di girasole o tofu a dadolini)
  • una fetta di pane integrale
  • in un minuscolo vasetto di vetro mettete un’emulsione di olio extravergine di oliva, un pò di sale e succo di limone.
  • un tovagliolino e una forchetta da campeggio

Il panino coi ceci, gradevole, proteico e facilmente digeribile:

  • Preparate l’hummus: prendete ceci cotti e schiacciati, mescolateli con un cucchiaio di tahin (crema di sesamo), succo di limone, qualche goccio di salsa di soia e a piacere un aroma d’aglio e un pizzico di semi di cumino.
    Si conserva in frigorifero per qualche giorno.
  • Spalmatelo su una fetta di pane integrale
  • Copritelo con abbondanti foglie di lattuga o con verdure cotte avanzate dalla cena.

Per chi non può rinunciare alla pasta ecco un sughetto adatto all’estate o alle mezze stagioni: aromatico, fresco e digeribilissimo.

  • Sciacquate a lungo un cucchiaio di capperi e tritateli finissimo con il giallo della buccia di mezzo limone
  • Diluite con poco olio e conditeci la pasta al dente
  • E’ consigliato un pizzico di peperoncino o prezzemolo tritato

Non manchi il dolcetto! Perfetto prima di riprendere il lavoro, senza che produca indesiderabili sbalzi glicemici.

  • Mescolate polpa di mela cotta e pari quantità di farina di mandorle.
  • Aggiungete un pizzico di sale
  • Ricavate dall’impasto piccoli dolcetti che rotolerete nel sesamo o nel cacao amaro.
  • Posateli su una piastra rivestita con carta da forno e fateli asciugare a 160° per 10-15 minuti

tratto dall’articolo “Mangio fuori e sano” della rivista Vita&Salute edizione di Gennaio 2016, di Paolo Pigozzi


Sostieni la Salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.

pulsante-dona-ora

Articoli recenti

Zucchero giù

Zucchero giù

L’obesità infantile preoccupa in quanto i bambini obesi hanno maggiori possibilità di divenire adulti obesi e, di conseguenza, di avere un maggior rischio di sviluppare una serie di condizioni patologiche. L’obesità, infatti, è un fattore di rischio di diverse patologie

Coronavirus: mangia sano muoviti e medita

Coronavirus: mangia sano muoviti e medita

Fin dai tempi di Pasteur sappiamo che le malattie infettive dipendono dal contatto con il microbo o il virus. Ma anche dal terreno che coltiviamo dentro di noi attraverso tre vie, quella del cibo, del movimento e della meditazione, che servono per fortificarci

Integratori. Sono utili davvero?

Integratori. Sono utili davvero?

Integratori, perché è una moda inutile e potenzialmente pericolosa. Gli italiani ne abusano, ma ecco cosa dovrebbero fare davvero. Cresce il fatturato di prodotti a base di vitamine e oligoelementi. Ma il risultato, spesso, non è quello sperato.

Postura davanti al pc. Gli errori da evitare

Postura davanti al pc. Gli errori da evitare

Rispetto al passato stiamo ormai molto a lungo davanti a uno schermo per lavoro o tempo libero. Una situazione che è fonte di dolori, soprattutto al collo e alla schiena. Come possiamo intervenire per ridurre questi disagi

Archivi

Categorie

Iscriviti

Iscrivendoti alla newsletter potrai accedere gratuitamente agli articoli bloccati ed essere sempre aggiornato con i nostri consigli per uno stile di vita sano e sostenibile.

Share This