Il pane messo in freezer è cancerogeno?

da | 21 Lug, 2021 | Alimentazione, Contrasto Fake News

di Giuliana Lomazzi

Nessuno studio scientifico afferma che il pane conservato nel freezer di casa possa diventare cancerogeno, tranquillizza Luciano Atzori, biologo esperto di sicurezza alimentare, referente nazionale del settore. Probabilmente tutto è nato da un vecchio studio che rilevò modifiche strutturali degli amidi dopo il congelamento e di nuovo con il riscaldamento in forno.

Ma non si trattava di scoprire la potenziale cancerogenicità di questo cibo, quanto di capire come mai il passaggio in freezer facesse perdere la fragranza, e si ipotizzò che il motivo fosse questa modifica strutturale. “La perdita di fragranza dopo il congelamento domestico del pane non è un problema di salute, ma organolettico”, chiarisce il biologo.

Per avere un pane scongelato buono bisogna partire da un prodotto adeguato. Quello della grande distribuzione, dorato nel punto vendita a partire da semilavorati surgelati, risulta più facilmente gommoso e stopposo, invece un pane ben fatto ha più probabilità di mantenere la fragranza.

 

“Il mio consiglio è di affettare il pane, se di grande pezzatura, e mettere ogni fetta (od ogni panino) in un sacchetto per surgelati, apponendovi la data. Poi basterà passare il prodotto nel fornetto elettrico perché ritorni fragrante. Ci sono pani più o meno adatti, a seconda della miscela con cui sono preparati (semolati, integrali, ecc). L’eventuale ricongelamento del pane scongelato non è nocivo, perché essendo un prodotto secco non c’è rischio microbiologico”.

 

Vuoi sapere come riconoscere o preparare un buon pane?
Leggi anche

Il buon pane: regole d’oro e ricette

 

La perdita di qualità organolettiche

I prodotti congelati (non solo il pane) hanno una certa perdita di nutrienti, diversamente dai surgelati.Entrambi sono conservati a -18°C, ma tramite processi differenti. Nella congelazione la temperatura scende lentamente; la surgelazione è un processo molto veloce che avviene in appositi tunnel di raffreddamento”. Per capirci:

  • i congelati sono i cibi che mettiamo freschi nel freezer di casa e quelli che si acquistano sfusi nei banchi freezer (con tanto di dicitura che li distingue);
  • i surgelati sono preparati industrialmente e conservati in buste di plastica.

Atzori spiega che nella congelazione si formano macrocristalli che rompono le cellule, con un decadimento qualitativo e nutrizionale; nella surgelazione abbiamo i microcristalli, che non rompono le cellule e rispettano la struttura biochimica del cibo. L’importante è gestire correttamente questi prodotti: per esempio, è sbagliato scongelare la carne sul termosifone, perché si aumenta la carica batterica”. Quanto alle verdure, si evitano perdite nutrizionali cucinandole appena tolte dal congelatore.

 

Per saperne di più su come fare il pane leggi anche

Cereali di ieri e di oggi
Torniamo a fare il pane

Articoli recenti

Muoversi di più. Una potente medicina

Muoversi di più. Una potente medicina

«Il movimento, qualsiasi tipo di attività si scelga, è una medicina-farmaco incredibile e del tutto naturale. In più, se vengono messi a confronto medicinali ed esercizio si potrà osservare che riescono ad assicurare gli stessi risultati, ci si ammala di meno e camminare è l’approccio più efficace per cominciare»,

Tra evidenze scientifiche e miti

Tra evidenze scientifiche e miti

Dagli inizi degli anni ‘70, la comunità internazionale si è data invece un metodo per stabilire quanto una scoperta sia o meno attendibile, quale importanza gli si possa attribuire. Insomma, un sistema per “pesare” le evidenze scientifiche. Oggi il metodo è accettato universalmente e tende a valutare i fatti e non le opinioni.

Mi metto a correre

Mi metto a correre

Praticare un’attività fisica di movimento è sicuramente fonte di benefici per tutto l’organismo. Cosa preferiscono gli italianiCircolano falsi miti su presunti rischi: ecco cosa dimostra la ricerca. Correre vuol dire imparare ad ascoltarsi, aumentando la consapevolezza sulle proprie condizioni fisiche.

Intuizione o sesto senso?

Intuizione o sesto senso?

Quante volte «sentiamo» che qualcosa, a naso, non ci convince? Oppure troviamo quasi inconsapevolmente la soluzione giusta per un problema che ci assilla? La saggezza popolare parla di sesto senso, la scienza più semplicemente di intuizione.

Iscriviti

Iscrivendoti alla newsletter potrai accedere gratuitamente agli articoli bloccati ed essere sempre aggiornato con i nostri consigli per uno stile di vita sano e sostenibile.

Share This