L’automobile ad acqua. Un bluff!

da | 8 Mag, 2021 | Contrasto Fake News

E se l’auto andasse ad acqua?
Sarebbe bello metterne un po’ nel serbatoio al posto della benzina, che in Italia è la più alta d’Europa. E non ci sarebbe più inquinamento nelle città.

Tutto sembrava possibile quando lo scorso giugno “Reuters”, una delle più importanti agenzie di stampa, ha lanciato una notizia a prima vista sensazionale. Era stata realizzata un’autovettura alimentata ad acqua (del rubinetto, piovana e anche di mare).
Le verifiche effettuate hanno mostrato che l’auto, costruita dalla giapponese Genepax, impiega come carburante l’idrogeno che si ricava dalla scissione delle molecole d’acqua. Peccato che per separare le molecole di idrogeno e ossigeno occorra tantissima energia, più di quella che si produce; quindi, il rendimento è basso.
Ecogeek.org, un’autorità in materia, ha più volte segnalato la falsità di queste notizie, lanciando il sospetto che farle circolare ha il solo scopo di recuperare fondi per pseudo ricerche. Infatti, l’auto non è stata ancora brevettata.

Per leggere altri articoli come questo clicca qui Antibufale

Articoli recenti

Muoversi di più. Una potente medicina

Muoversi di più. Una potente medicina

«Il movimento, qualsiasi tipo di attività si scelga, è una medicina-farmaco incredibile e del tutto naturale. In più, se vengono messi a confronto medicinali ed esercizio si potrà osservare che riescono ad assicurare gli stessi risultati, ci si ammala di meno e camminare è l’approccio più efficace per cominciare»,

Tra evidenze scientifiche e miti

Tra evidenze scientifiche e miti

Dagli inizi degli anni ‘70, la comunità internazionale si è data invece un metodo per stabilire quanto una scoperta sia o meno attendibile, quale importanza gli si possa attribuire. Insomma, un sistema per “pesare” le evidenze scientifiche. Oggi il metodo è accettato universalmente e tende a valutare i fatti e non le opinioni.

Mi metto a correre

Mi metto a correre

Praticare un’attività fisica di movimento è sicuramente fonte di benefici per tutto l’organismo. Cosa preferiscono gli italianiCircolano falsi miti su presunti rischi: ecco cosa dimostra la ricerca. Correre vuol dire imparare ad ascoltarsi, aumentando la consapevolezza sulle proprie condizioni fisiche.

Intuizione o sesto senso?

Intuizione o sesto senso?

Quante volte «sentiamo» che qualcosa, a naso, non ci convince? Oppure troviamo quasi inconsapevolmente la soluzione giusta per un problema che ci assilla? La saggezza popolare parla di sesto senso, la scienza più semplicemente di intuizione.

Iscriviti

Iscrivendoti alla newsletter potrai accedere gratuitamente agli articoli bloccati ed essere sempre aggiornato con i nostri consigli per uno stile di vita sano e sostenibile.

Share This