Integratori alimentari: proprietà presunte in caso di tumori

da | 10 Mag, 2021 | Contrasto Fake News

Siamo il Paese europeo che assume più integratori, condizionato da una martellante Campagna mediatica e da alcuni esponenti della classe medica.
E non mancano i riscontri. 8 italiani su 10 farebbero uso di integratori alimentari, con un mercato che si aggira intorno ai 2,6 miliardi di euro. Ma il loro impiego ha una sua logica solo in casi di effettive carenze. E nella maggior parte dei casi avviene per falsi miti sulle loro proprietà preventive.
Una delle più eclatanti riguarda le loro presunte proprietà anticancro.
Ma negli Usa, la Preventive Services Task Force ha dimostrato che non ci sono sufficienti prove per acclarare queste proprietà. Il betacarotene (contenuto in carote e pomodori) e la vitamina E – sostanze aventi queste virtù – si sono rivelate del tutto inefficaci, se escludiamo il fatto che nei fumatori il betacarotene degli integratori potrebbe aumentare il rischio di insorgenza di tumori ai polmoni.
L’unico segreto è smettere di fumare. Questi componenti, per funzionare, hanno bisogno di altri elementi presenti nel cibo, non nella pillola.

Per leggere altri articoli come questo clicca qui Antibufale

Articoli recenti

Muoversi di più. Una potente medicina

Muoversi di più. Una potente medicina

«Il movimento, qualsiasi tipo di attività si scelga, è una medicina-farmaco incredibile e del tutto naturale. In più, se vengono messi a confronto medicinali ed esercizio si potrà osservare che riescono ad assicurare gli stessi risultati, ci si ammala di meno e camminare è l’approccio più efficace per cominciare»,

Tra evidenze scientifiche e miti

Tra evidenze scientifiche e miti

Dagli inizi degli anni ‘70, la comunità internazionale si è data invece un metodo per stabilire quanto una scoperta sia o meno attendibile, quale importanza gli si possa attribuire. Insomma, un sistema per “pesare” le evidenze scientifiche. Oggi il metodo è accettato universalmente e tende a valutare i fatti e non le opinioni.

Mi metto a correre

Mi metto a correre

Praticare un’attività fisica di movimento è sicuramente fonte di benefici per tutto l’organismo. Cosa preferiscono gli italianiCircolano falsi miti su presunti rischi: ecco cosa dimostra la ricerca. Correre vuol dire imparare ad ascoltarsi, aumentando la consapevolezza sulle proprie condizioni fisiche.

Intuizione o sesto senso?

Intuizione o sesto senso?

Quante volte «sentiamo» che qualcosa, a naso, non ci convince? Oppure troviamo quasi inconsapevolmente la soluzione giusta per un problema che ci assilla? La saggezza popolare parla di sesto senso, la scienza più semplicemente di intuizione.

Iscriviti

Iscrivendoti alla newsletter potrai accedere gratuitamente agli articoli bloccati ed essere sempre aggiornato con i nostri consigli per uno stile di vita sano e sostenibile.

Share This