Il pianto salubre della cipolla

da | 29 Giu, 2012 | Fitoterapia

CURIOSITÀ
Certamente a tutti è capitato di piangere affettando una cipolla. Anticamente, le donne la usavano quando, non riuscendo a piangere, cercavano di spremere qualche lacrimuccia per intenerire i mariti; nell’antica età romana le prefiche (donne pagate per piangere ai funerali) ne facevano un impiego simile nei cortei funebri quando accompagnavano il feretro al cimitero. Gli antichi egizi ne fecero oggetto di culto, associando la sua forma sferica e i suoi anelli concentrici alla vita eterna. Gli egizi credevano che il forte aroma delle cipolle potesse ridonare il respiro ai morti. Gli atleti greci ne mangiavano in grandi quantità, poiché si credeva che alleggerissero il sangue. I gladiatori romani si strofinavano il corpo per rassodare i muscoli. Nel medioevo avevano grande importanza come cibo, tanto che erano usate per pagare gli affitti e come doni. I medici le prescrivevano per alleviare il mal di capo, curare i morsi di serpente e la perdita dei capelli. La cipolla fu introdotta in America da Cristoforo Colombo nel suo viaggio del 1493 ad Haiti. E seppur «Mangiar pane e cipolla» sia un’espressione che allude all’estrema semplicità e umiltà, la moderna ricerca biochimica ha scoperto straordinarie proprietà medicamentose.

SCHEDA BOTANICA
La cipolla è una pianta bulbosa, della famiglia delle Liliaceae, erbacea a ciclo biennale che diventa annuale in coltivazione, con radici superficiali e con foglie che nella parte basale s’ingrossano dando la parte commestibile. Forma un lungo stelo fiorale che porta un’infiorescenza a ombrella con fiori di colore bianco-giallastro. Il frutto è costituito da tuniche carnose e rivestito esternamente da una sottile membrana di consistenza cartacea.

PROPRIETÀ
Tutta la pianta contiene: glucosidi solforati; enzimi che stimolano la digestione e il metabolismo; oligoelementi (zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese e fosforo); vitamine A, complesso B, C, E; flavonoidi. La cipolla agisce come antibiotico: anche su vari batteri che causano infezioni della pelle, ferite, foruncoli, acne, ascessi, bruciature; espettorante e benefico per l’apparato respiratorio: tosse, catarro, sinusite, asma bronchiale; ipotensore, diuretico, depurativo: in caso di ipertensione, obesità, reumatismi, renella, calcoli renali; fluidificante del sangue: trombosi, coaguli nel sangue; vermifugo, ipoglicemizzante (abbassa il glucosio nel sangue), decongestionante pelvico: nelle forme di prostatismo, abbassa della metà il rischio di cancro alla prostata; cosmetico: stimola la crescita dei capelli, ammorbidisce la pelle.

COME FARE
PER USO INTERNO.

Valore nutrizionale della cipolla: 26 calorie per 100 g. Se consumata cruda, in quantità non eccessive (50 g al giorno) stimola la secrezione dei succhi gastrici; cotta è un discreto lassativo. Polvere: 100-200 mg per capsula. Allium cepa T.M.: 50 gocce 3 volte al giorno. Succo fresco: si centrifuga la cipolla e si mescola con limone, miele, succo di carota o pomodoro. Si prende a cucchiai, 1/2 bicchiere due-tre volte al giorno. Sciroppo per affezioni respiratorie: si prepara bollendo alcune cipolle tagliate a fette con un po’ d’acqua e miele in abbondanza; si cuoce fino a ottenere un impasto omogeneo; si prende a cucchiaini. USO ESTERNO. Lozioni e impacchi: si fanno applicando sulla pelle il succo frescco. Cataplasmi: ideali per far maturare ascessi e foruncoli; si applicano direttamente sulla pelle strati caldi di cipolla bollita. Gargarismi: si fanno con il brodo in cui sono state bollite le cipolle.

Nota: indicazioni e dosaggi sono da considerarsi puramente indicativi. È sempre consigliabile rivolgersi a un medico esperto.


Sostieni la Salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.pulsante-dona-ora

 

Articoli recenti

La frutta fresca contiene tutte le vitamine?

La frutta fresca contiene tutte le vitamine?

La tradizione popolare afferma perentoria che tutta la frutta fresca contiene tutte le vitamine e che ogni singola vitamina possa essere ritrovata proprio nella frutta fresca. È falso e pericoloso quando queste credenze si trasformano in miti alimentari.

Palline di polenta al formaggio

Palline di polenta al formaggio

Mescolate la polenta con la maggiorana. Prelevatene un pezzo grande come una pallina, lavoratelo tra le mani per arrotondarlo e infilateci un po’ di formaggio.

Dieta del gruppo sanguigno

Dieta del gruppo sanguigno

Uno degli argomenti più gettonati, è quello della dieta del gruppo sanguigno. E’ una dieta ad hoc – ma solo apparentemente – per ciascuno dei quattro gruppi sanguigni conosciuti. Gli alimenti sono distinti in benefici, neutri e nocivi per ciascun gruppo.

Esercizio fisico moderato: guida

Esercizio fisico moderato: guida

Per trarre i massimi vantaggi per il nostro sistema immunitario dall’esercizio fisico è necessario seguire alcune regole.
Adottate un programma di allenamento regolare commisurato al sesso, all’età, alle proprie caratteristiche fisiche e al livello atletico individuale.

Nigella Sativa

Nigella Sativa

Alcuni popoli la definivano ‘seme benedetto‘ per le sue proprietà antinfiammatorie e curative. La Nigella è considerata ancora oggi uno dei rimedi fitoterapici più efficaci per il trattamento di diverse patologie.

Archivi

Categorie

Iscriviti

Iscrivendoti alla newsletter potrai accedere gratuitamente agli articoli bloccati ed essere sempre aggiornato con i nostri consigli per uno stile di vita sano e sostenibile.

Share This