Consumo di avocado e grasso addominale

da | 6 Lug, 2022 | Loma Linda University

di  Ansel Oliver – July 5, 2022

Lo studio

Secondo un nuovo studio, il consumo giornaliero di avocado riduce leggermente il colesterolo. Ma non ha alcun effetto sul grasso addominale, sul grasso del fegato o sulla circonferenza vita nelle persone con sovrappeso o obesità.

I ricercatori di quattro università hanno condotto un esperimento di sei mesi. Lo studio ha coinvolto più di 1.000 partecipanti in sovrappeso o obesi.  Metà dei partecipanti hanno mangiato un avocado ogni giorno mentre l’altra metà non ne ha consumato.

I ricercatori hanno anche scoperto che i partecipanti che hanno mangiato avocado generalmente consumavano più calorie. Avevano inoltre diete leggermente più sane durante lo studio.

“Il consumo giornaliero di avocado non porta a miglioramenti clinicamente significativi del grasso addominale e di altri fattori di rischio cardiometabolico.  Migliora tuttavia la qualità della dieta e non comporta un aumento di peso corporeo. Questo è positivo perché mangiare calorie extra dagli avocado non influisce sul peso corporeo o sul grasso addominale e fa diminuire leggermente il colesterolo totale e LDL” – afferma Joan Sabaté, professore presso la Loma Linda University School of Public Health e uno dei principali ricercatori dello studio.

Pubblicazioni

Il Journal of American Heart Association ha pubblicato lo studio il 5 luglio 2022. A condurlo, i ricercatori della Loma Linda University, della Pennsylvania State University, della Tufts University e dell’UCLA, con il supporto coordinato della Wake Forest University.

Questo studio sugli effetti sulla salute degli avocado è stato il più ampio in assoluto tra quelli condotti finora. Sia per  il gran numero di partecipanti allo studio e sia per la durata del periodo di studio. Le misurazioni precise del grasso nell’addome e intorno ad altri organi dei soggetti  sono state effettuate con la risonanza magnetica in quattro università sia all’inizio che alla fine dello studio.

I ricercatori hanno scelto di includere lo studio del grasso all’interno dell’addome perché spesso correlato a fattori a rischio, come tassi più elevati di malattie cardiovascolari.

Sabaté afferma che i grassi monoinsaturi, come quelli che si trovano negli avocado e nell’olio d’oliva, sono grassi sani e nutrienti in quantità adeguate.
A finanziare lo studio: l’Hass Avocado Board di Mission Viejo, California.

Rimani aggiornato!

Ricevi gratuitamente i nostri consigli per migliorare il tuo benessere ricevendo la nostra Newsletter!